Acireale, presentata la nuova ZTL, sarà più ampia e arredata. Musica e cinema all’aperto per ripartire

Chiusura h24 di Piazza Duomo, arredo urbano e vivibilità del centro, queste le caratteristiche principali della nuova e sperimentale zona a traffico limitato di Acireale, presentata questa mattina in conferenza stampa, dall’amministrazione comunale.

Al via tra il 25 Maggio e il 2 Giugno la nuova zona a traffico limitato programmata in vista della riapertura delle attività commerciali dopo la chiusura forzata imposta dall’emergenza coronavirus.

Riconfermata la chiusura al traffico, h-24, di Piazza Duomo, ma non è tutto, la nuova ztl sembra nascere per coprire una superficie più ampia ed essere meglio organizzata.

Prevista dall’amministrazione a 5 stelle la chiusura del centro storico già all’altezza di Piazza Porta Gusmana, così da impedire traffico e smog verso il Duomo, su Corso Savoia e via Atanasia. Chiuse inoltre, Via Cavour, Via Davì e in questa nuova versione anche Piazza Marconi (la pescheria) e Piazza Leonardo Vigo (zona antistante la basilica di S.Sebastiano), Via Romeo e Corso Umberto.

Studiata inoltre l’inversione del senso di marcia su via S.Giuseppe per permettere la fruizione della zona adibita a parcheggio.

«È la terza volta che organizzo una ztl per Acireale», ci dice il sindaco Stefano Alì.  «Credo di conoscere le esigenze del territorio, ecco perchè abbiamo deciso di accelerare quanto era già previsto nel piano generale del traffico urbano» continua, «secondo la nostra visione quello che andiamo a chiudere è il salotto buono di Acireale, la zona che merita di essere liberata dalle auto e resa più fruibile».

Nessuna indicazione ancora in merito agli orari di chiusura delle zone interdette a tempo parziale, per questo dettaglio l’amministrazione sta raccogliendo le istanze di commercianti e ristoratori.

«Abbiamo previsto nuove soluzioni di arredo urbano», ha affermato Francesco Coco, consigliere comunale e presidente della seconda commissione consiliare. « Sedili in pietra lavica con lo stemma della città, fioriere e rastrelliere per biciclette saranno inserite lungo le vie del centro per rendere ancora più bella Acireale».

Oltre alla chiusura del centro e all’arredo urbano l’amministrazione pensa anche all’imminente stagione estiva, sarà istituita infatti una fermata per un bus turistico presso Piazza Duomo e organizzate, nel rispetto delle attuali norme vigenti in merito al distanziamento sociale, attività musicali e cinema all’aperto.

Dopo il lockdown sembra quindi arrivare buone notizie per la cittadina barocca che nell’incertezza determinata dal difficile momento vissuto dal Paese cerca di risollevarsi rendendosi più bella e appetibile.