Il sindaco di Aci Castello: “Domani scordatevi la passeggiata in piazza Castello e ad Aci Trezza”

Il sindaco Carmelo Scandurra è chiaro: niente passeggiata ad Aci Castello e ad Aci Trezza domenica 17 maggio. Ecco le sue parole: “Domenica 17 maggio saranno trascorse due settimane dall’inizio della Fase 2, quella che ci ha visto ritornare seppur parzialmente ad una normalitá tanto desiderata durante i mesi del lockdown. Da lunedì si prospetta un ulteriore allentamento. Rispettando le norme sul distanziamento fisico e sull’uso dei dispositivi di protezione individuale riacquisteremo la nostra libertà di muoverci – senza autocertificazione – di incontrare gli amici, di andare nelle seconde case, avendo come bussola il senso di responsabilità individuale e la cura per la nostra salute e quella degli altri. Evitando gli eccessi, gli assembramenti, i comportamenti sciocchi e irresponsabili, perché la pandemia non è finita: se vogliamo ritornare ad una nuova normalità – quella della convivenza con il virus – senza rischi, dobbiamo essere più che mai attenti e rispettosi.
Questo vale soprattutto per il weekend che ci accingiamo a trascorrere. Nel quale, ricordo a tutti, vige ancora il Dpcm del 26 aprile, che prescrive regole precise ai nostri spostamenti. Lo sottolineo non per una vocazione ad essere sceriffo – i miei concittadini sanno che non lo sono – ma perché abbiamo tutti negli occhi le immagini dello scorso fine settimana, con Aci Castello ed Aci Trezza letteralmente prese d’assalto da migliaia di persone, determinando una situazione che è andata ben oltre quello che le norme in vigore consentono fino al 17 maggio. Per queste ragioni, anche alla luce del comitato per l’ordine e la sicurezza che si è svolto mercoledì 13, in Prefettura, sto preparando una ordinanza che nelle giornate di sabato e domenica interdirà al traffico veicolare alcune zone di Aci Trezza ed Aci Castello, i cui accessi verranno presidiati da pattuglie dei nostri vigili urbani e dei carabinieri per interdire l’accesso se non ai residenti e per raggiungere i congiunti. In particolare verrà rafforzato il controllo della piazza Castello, del lungomare Scardamiano ad Aci Castello e quello dei Ciclopi ad Aci Trezza. Mi duole dirlo, ma abbiamo constatato che i meno rispettosi delle regole sono gli adolescenti, che spesso non usano le mascherina, non rispettano il distanziamento fisico e creano assembramenti. Mi affido al senso di responsabilità loro e dei genitori, ma sappiano gli uni e gli altri che i vigili urbani saranno inflessibili nella erogazione delle multe. Questi sono i giorni della responsabilità. Siamo tutti chiamati ad un piccolo, ulteriore sforzo, per metterci alle spalle il periodo più duro. Ma tutti devono sapere che la mancanza di responsabilità dei pochi, che può andare a danno dei tanti, non resterà impunita.”