Conoscete Spid? Serve per accedere ai servizi dell’Amministrazione Pubblica

In molti ci imbattiamo, sopratutto in questi giorni di fase 3 del dopo Lockdown per il Covid19, nella consultazione dei siti della pubblica amministrazione che per poter accedere a dei servizi ci richiedono più frequentemente “Entra con SPID“.

Ma SPID cos’è e come funziona, come si attiva e a cosa serve? Cerchiamo di seguito di darvi qualche delucidazione in merito.

SPID è l’acronimo del sistema pubblico di identità digitale sviluppato per consentire ai cittadini di accedere in maniera facile e veloce ai servizi della Pubblica Amministrazione.

L’identità digitale SPID consente, tramite il proprio username e password, di effettuare prenotazioni sanitarie, iscrizioni a scuola o di accedere ai servizi online dell’Agenzia delle Entrate e dell’INPS e in generale in tutti i servizi gestiti dalla pubblica amministrazione .

Avere le credenziali SPID sarà negli anni un passaggio obbligatorio proprio per questo e in vista della progressiva implementazione dei servizi online della PA, di seguito vedremo come si richiede

Come anticipato sopra, lo SPID è il sistema pubblico dell’identità digitale in Italia. Le credenziali, che è possibile ottenere grazie ai diversi provider in maniera gratuita o a pagamento, consentono di accedere ad una serie di servizi online, da quelli del Sistema Sanitario fino a quelli predisposti dal Fisco.

SPID è la chiave per accedere a numerose misure di sostegno al reddito previste dal Decreto Cura Italia varato dal governo a seguito dell’emergenza Coronavirus.

Ad esempio, con le credenziali SPID è possibile accedere ed inviare la dichiarazione dei redditi sul sito dell’Agenzia delle Entrate o effettuare pratiche d’impresa oppure accedere alle reti Wi-fi pubbliche. Con SPID sarà possibile anche richiedere il nuovo bonus 600 euro autonomi, partite IVA, professionisti o il Reddito di Cittadinanza e anche richiedere l’ISEE precompilato Inps. Con SPID puoi partecipare alle Lotteria degli Scontrini 2020 ovvero l’estrazione a sorte di premi rivolti ai cittadini collegata ai dati dei corrispettivi trasmessi dai negozianti.

Per partecipare alle estrazioni mensili e a quella annuale da 1 milione di euro, i cittadini devono accedere al Portale della lotteria sul sito dell’Agenzia delle Entrate e farsi rilasciare il codice lotteria. Tale codice deve poi essere comunicato ad ogni acquisto all’esercente in modo che quest’ultimo lo possa trasmettere all’Agenzia e consentire così la partecipazione all’estrazione da parte del cliente.

Ricordiamo che il pin SPIN serve anche per accedere alla carta del docente Miur e quindi per fruire del bonus 500 euro docenti ma anche per richiedere ed utilizzare 18app bonus 18enni.

Pertanto, l’accesso ai servizi PA da parte di imprese e cittadini, avviene mediante un PIN unico di identificazione al sistema unitamente alla carta di identità elettronica o tessera sanitaria dotata di microchip.

Vediamo come funziona Spid

  • l’identità SPID funziona come delle credenziali (nome utente e password) che vengono rilasciate al richiedente e che permettono l’accesso a tutti i servizi online.
  • l’identificazione del cittadino al sistema, avviene per mezzo dell’IdP, identity provider personale che fornisce sicurezza durante la navigazione e la riservatezza e protezione della privacy degli utenti in termini di legge, in modo tale che tali servizi possano essere utilizzati sia in ambito pubblico che privato sia da pc che da mobile.
  • tutti i cittadini italiani possono richiedere SPID e anche coloro muniti di permesso di soggiorno e residenti in Italia, purché abbiano compiuto il 18°anno di età.
  • ottenuto il pin SPIN per l’Identità digitale è poi possibile utilizzarlo per l’accedere ai seguenti servizi PA: dove accedere online con Spid.
  • dal 29 settembre dello scorso anno, SPID è utilizzabile anche in tutti gli Stati membri UE. A tale proposito vedi Spid europeo e domicilio digitale.

Come ottenere SPID e a chi rivolgersi?

I cittadini e le imprese, non dovranno più recarsi presso gli uffici ma potranno fare tutto attraverso il computer, il cellulare o il proprio tablet basta rivolgersi a degli enti certificatori autorizzati detti Identity Provider come: Aruba, Infocert, Intesa, Namirial, Poste, Register, Sielte o Tim che offrono agli utenti diversi modi per richiedere e ottenere SPID. https://www.spid.gov.it/richiedi-spid

Una semplificazione e de-burocratizzazione questa, che sicuramente riuscirà ad abbattere non solo i costi dello Stato per il personale ma anche i tempi di lavorazione delle domande. Con l’agevolazione che l’autenticazione ai servizi telematici PA, inoltre, potrà avvenire da remoto determinando una vera e propria rivoluzione digitale che aiuterà a semplificare la vita di cittadini, imprese e Pubblica Amministrazione…