Iringa, Tanzania. Un’alluvione distrugge il raccolto: l’associazione Agosta invia 535 euro per una nuova semina

Una lettera di ringraziamento che riscalda il cuore quella scritta da padre Salvatore Ricceri e inviata alla presidente dell’associazione Antimafia Alfredo Agosta, Vincenza Bifera. L’associazione qualche mese addietro ha inviato 535 euro al sacerdote catanese missionario a Iringa, in Tanzania, per una nuova semina, poiché un’alluvione aveva distrutto il raccolto. «Dottoressa Vincenza – scrive padre Salvatore Ricceri – Dio La precede sempre in tutto. Sono un sacerdote missionario catanese in Tanzania. Quest’anno c’è stata una grande alluvione nella nostra missione che ha mandato in fumo la raccolta. Ho pubblicato su Facebook un video che ha toccato il cuore di Giuseppe Agosta. Questo giovane si è mobilitato subito e coinvolgendo gli amici dell’associazione Antimafia ha raccolto in pochi giorni 535 euro dicendomi di accettare l’aiuto per una nuova semina. Sono rimasto commosso per la celerità e per la generosità che distingue i membri dell’associazione. Saluti e benedizione».

«Grazie a questa donazione si è potuto avviare la risemina, la popolazione può così sperare di nuovo in un buon raccolto e noi siamo lieti di avere aiutato la comunità di padre Ricceri» commenta la presidente Bifera.

nuova semina (1)nuova semina (2)nuova semina (3)