Movida a Catania: chiusi 5 locali per 5 giorni oltre a una sanzione di 400 euro

Sanzioni pesanti della Polizia Municipale per cinque locali del centro storico che nella notte tra sabato e domenica, hanno violato l’orario di chiusura che con ordinanza del sindaco Salvo Pogliese è stato fissato alle ore 1,00. A ciascuno dei locali in questione  è stata applicata una multa di 400 euro e la sanzione accessoria della chiusura provvisoria dell’attività per 5 giorni. I locali, due ubicati in via Teatro Massimo e due in via Landolina, erano stati trovati aperti e in pieno esercizio alle ore 2.30 della domenica mattina durante un giro di ricognizione della pattuglia notturna della Polizia Commerciale che – in considerazione dell’elevato numero di utenti presenti, molti dei quali seduti ai tavoli, e dei problemi di ordine pubblico che si sarebbero potuti verificare – ha evitato di intervenire nell’immediato e ha inoltrato ai superiori gerarchici una relazione di servizio per l’adozione dei successivi provvedimenti. Per tale motivo, su disposizione del Comandante, sono stati redatti d’ufficio i verbali che sono stati notificati ai quattro esercenti lunedì pomeriggio, insieme all’ordine di chiusura immediata per 5 giorni, che è stato eseguito contestualmente dalla pattuglia annonaria. Sempre nelle prime ore del mattino di domenica la Polizia Municipale ha sanzionato con la chiusura anch’esso per giorni un chiosco bar in piazza Pardo che, alle ore 4,10, è stato trovato ancora in attività in violazione della citata ordinanza sindacale oltre a prevedere la chiusura all’una del mattino, stabilisce la successiva apertura non prima delle ore 6.00.

Anche nei prossimi giorni, in linea alle direttive del sindaco Salvo Pogliese e dell’assessore Alessandro Porto, ulteriori serrati controlli verranno effettuati nel centro storico per garantire il rispetto delle regole ed evitare che comportamenti sconsiderati da parte degli esercenti e dell’utenza favoriscano una nuova diffusione dei contagi del virus COVID-19.