Scordia, finalmente i bambini potranno tornare a giocare nella ludoteca comunale

Covid, fase 3? Certo, la preoccupazione rimane ma è forte la voglia di libertà. Dopo mesi di precauzione, di quarantena e terrore, adesso l’Italia è pronta ad affrontare la fase 3:la ripresa.  Cosi, la Sicilia torna lentamente alla normalità. I lidi balneari sono aperti, i pub e ristoranti ospitano la clientela con prudenza e attuando le norme anti covid. Con la fase 3 sono consentiti dal 15 giugno le attività  ludiche prevedendo la riapertura di sale da gioco, da ballo, discoteche, fiere, congressi, dei centri estivi. Secondo quanto previsto dall’articolo 1, let. C, del Dpcm 11 giugno 2020 si da importanza alle attività dedicate ai bambini: “è consentito l’accesso di bambini e ragazzi a luoghi destinati allo svolgimento di attività ludiche, ricreative ed educative, al chiuso o all’aria aperta, con l’ausilio di operatori a cui affidare la custodia e con l’obbligo di adottare appositi Protocolli di Sicurezza predisposti in conformità alle linee guida del dipartimento per le politiche della famiglia”. Così anche a Scordia viene attuato quanto appena descritto: riapre la Ludoteca Comunale dal 6 al 25 luglio 2020, dal lunedì al venerdi, dalle ore 9:00 alle ore 13:00, nei locali comunali di via Luigi Capuana. Le iscrizioni sono state aperte il 15 giugno e potranno essere effettuate entro e non oltre il 30, compilando l’apposita istanza in distribuzione nell’ufficio Servizi Sociali del Comune di Scordia.

La Ludoteca è un progetto finalizzato all’impiego dei bambini in attività ricreative, ludici-motorie, espressive, di gioco libero, attività manuali, educazione ambientale. Le attività sono del tutto gratuite e permetteranno a un numero massimo di 75 bambini di età compresa tra i 6 e gli 11 anni di condividere il loro tempo. D’altronde a soffrire maggiormente degli squilibri della quarantena sono stati proprio i più piccoli che, senza capire bene le motivazioni, si sono ritrovati rinchiusi nelle loro case senza poter andare a l’asilo, a scuola, senza poter giocare con i compagni e ancor peggio senza poter vedere nonni e zii. La ludoteca, intesa come tipologia di servizio, rappresenta luogo di gioco, di stimoli, di socializzazione e sviluppo dei rapporti di gruppo ma questo fare assemblamento potrebbe rappresentare un rischio per loro stessi? Secondo gli esperti no…

Nicoletta Fortunata Dammone Sessa