Turismo in Sicilia: voucher, sostegno e marketing per ripartire con…calma

Dopo tanti annunci è di ieri la comunicazione con la quale la Regione Sicilia disciplinerà i voucher e i servizi per l’incremento del turismo e le azioni legate alla strategia di marketing territoriale che si intraprenderanno per il rafforzamento di reti turistiche.

L’intento di voler dare impulso alla ripresa delle attività turistiche della Sicilia con delle articolate iniziative, che di seguito riportiamo, cozza con la realtà che tutto il comparto del turismo siciliano sta vivendo nel post Covid-19, in quanto le procedure prospettate dal comunicato della regione non vedranno applicazione in tempi brevi sempre che ricorsi e contro ricorsi non le blocchino totalmente.

Che la tempistica dell’avvio dell’iniziativa promozionale vedrà tempi lunghi trova conferma da quanto riportato dal comunicato della regione che recita “l’iniziativa promozionale potrà essere prorogata di un altro anno ma non oltre il 31 dicembre 2022”.

Quanto proposto dall’assessorato al Turismo, prevederebbe una complessa procedura, ancora in corso di definizione per dare attuazione all’intervento di promozione turistica voluto dall’assemblea siciliana, che attraverso la legge finanziaria, ha previsto di investire 75 milioni di euro per favorire la ripresa delle attività turistiche e dell’occupazione mediante l’acquisto anticipato di pacchetti di servizi turistici, compresi i ticket di ingresso a poli museali e monumentali tramite card e voucher nei mesi successivi all’emergenza sanitaria.

Con una articolata procedura distinta per fasi si spera di raggiungere il tanto atteso obiettivo.


1. fase : il Dipartimento Turismo pubblicherà un avviso per ricevere le manifestazioni di interesse da parte degli operatori dai quali acquistare un numero complessivo di posti letto e un altro avviso per acquistare i servizi professionali di guide, escursioni organizzate da adv e TO e servizi di diving.

2. Dopo aver mappato le compagnie aeree che volano sugli scali siciliani, il Dipartimento stipula accordi con i vettori per acquistare buoni sconto da offrire come voucher al turista che acquista biglietti aerei con destinazione Sicilia.

3. Poi, il Dipartimento pubblica un avviso per ricevere manifestazioni di interesse di adv e tour operator che distribuiranno i voucher ai turisti. A seguire lo stesso Dipartimento supporta la promozione dell’iniziativa attraverso una campagna mirata sui mezzi tradizionali e mezzi digitali.

I voucher includeranno i seguenti servizi:
A) pernottamenti in una struttura ricettiva alberghiera o extralberghiera registrata in Turist@;
B) visite guidate (rese da guide iscritte nei rispettivi albi professionali);
C) escursioni e servizi accessori connessi organizzati da adv e to iscritti negli albi regionali;
D) sconti sul prezzo dei biglietti aerei.
Inoltre, il turista in possesso di voucher ha diritto ad usufruire a un ingresso gratuito in uno dei poli museali e monumentali, cosiddetti ‘luoghi della cultura’ della Regione Siciliana.