Catania ci riprova con il “car e bike sharing”, stavolta affidato all’Amt

Un nuovissimo servizio di car-sharing, l’autonoleggio a breve termine, è da oggi disponibile a Catania, fornito dall’Azienda Metropolitana Trasporti in accordo con Amigo dell’azienda Amat di Palermo, primo e unico caso in Italia di collaborazione tra due aziende pubbliche in questo ambito.

A presentarlo alla città stamani, nel piazzale del parcheggio aziendale R1, sono  stati il sindaco Salvo Pogliese, il presidente dell’Amt Giacomo Bellavia e l’assessore comunale alla Mobilità Giuseppe Arcidiacono. Presenti anche il sindaco di Palermo Leoluca Orlando e il presidente di Amat Michele Cimino.

“Oggi, nel giorno in cui si celebra la giornata delle Nazioni Unite per il servizio pubblico, noi festeggiamo -ha sottolineato il sindaco Pogliese- il ritorno del car sharing dopo la triste vicenda di Enjoy che l’anno scorso abbandonò la città a causa dei numerosi danneggiamenti subiti alle auto. Da allora il presidente Bellavia unitamente alle altre componenti del cda Serena Spoto e Agata Parisi, in sinergia con il Comune di Catania, ha lavorato caparbiamente per raggiungere questo obiettivo che consentirà ai catanesi e ai turisti di usufruire del progetto di car sharing, realizzato in collaborazione con l’Amat di Palermo, attraverso un percorso che riesce a coniugare le istanze della mobilità con quella della tutela ambientale”.

L’Amt è l’unica azienda della Sicilia orientale presente con questo tipo di servizio che nel resto dell’Isola sta già avendo un grande successo tra cittadini e turisti.

“Finalmente i catanesi potranno ritornare ad usufruire di questo sevizio importante di mobilità alternativa, di livello regionale -ha dichiarato il presidente Bellavia-. L’Amt si dota così, di tutta una serie di servizi che tendono ad offrire alla città di Catania i migliori standard di trasporto di tutte le altre città metropolitane. Confidiamo che tutti i cittadini ci diano una mano per rendere questi servizi sempre migliori, puntuali, puliti ed efficienti”.

“Siamo tutte start up -ha detto il sindaco di Palermo Orlando- perché dobbiamo tutti misurarci con l’innovazione e il rispetto dell’ambiente. L’essere insieme in questa esperienza, Palermo e Catania, i sindaci delle due città, è anche un messaggio rivolto alle altre amministrazioni della Sicilia, molte delle quali hanno già aderito a questa iniziativa, per dire che insieme si può e non posso che esprimere apprezzamento alle aziende delle due città che hanno dato vita a questa iniziativa”.

“Stiamo puntando fortemente sulla mobilità sostenibile -ha osservato il presidente Cimino- per l’importanza del settore così come previsto anche dai recenti decreti del premier Conte in occasione dell’emergenza sanitaria. Qui a Catania viviamo insieme questa esperienza grazie alla collaborazione con l’amico Bellavia e con il sindaco Pogliese”.

50 le autovetture messe a disposizione degli abbonati, tutte nuove e versatili, a benzina di ultima generazione ed elettriche a basso impatto ambientale, distribuite in tutte le zone del capoluogo etneo. Si tratta dei modelli Lancia Y e Toyota Yaris. I clienti, una volta registrati, possono scegliere e prenotare l’auto attraverso un’applicazione messa a disposizione da Amigo. L’accesso all’auto avviene sempre tramite l’App Amigo scaricata su smartphone ed è prenotabile in tempo reale e fino a 12 ore prima.

Il ritiro e la consegna dell’auto noleggiata sono previsti nei 140 stalli a disposizione in tutta la città, dove i veicoli possono essere presi e lasciati in sosta senza pagamenti aggiuntivi.

Numerosi i vantaggi indiscussi del car sharing targato Amt: quello di essere economico e rispettoso dell’ambiente, di essere attivo h24 7 giorni su 7 poiché, a differenza degli autonoleggi  tradizionali, non ha stazioni fisse e quindi non ha orari di apertura e chiusura. Si potrà poi viaggiare nelle corsie riservate, lasciare l’auto all’interno delle strisce blu senza costi di ticket e molto altro ancora. Inoltre con il car sharing l’abbonato, acquistando solo l’uso effettivo del veicolo anziché il veicolo stesso, non avrà costi di gestione del mezzo. Il noleggio comprende tutte le spese, inclusa la polizza Kasco, e non deve essere necessariamente pianificato in anticipo.

Sarà inoltre possibile viaggiare in tutta la Sicilia con l’auto e lasciarla in tutti i luoghi dove è presente il noleggio Amigo: Palermo, Trapani, Enna, Alcamo, Castellammare del Golfo, Scopello (stagionale), Castelvetrano, Monreale, Capaci, Aeroporto Falcone Borsellino Palermo, Aeroporto V. Bellini Catania, Aeroporto Ignazio Florio Trapani.

Il servizio è dunque una valida alternativa all’uso del veicolo privato, limitando l’utilizzo dell’auto al tempo strettamente necessario. Basta scegliere una vettura nelle vicinanze, aprirla tramite l’app, salire a bordo e partire.

Il costo del car sharing si compone di due parti: una quota fissa di abbonamento (annuale) e la tariffa proporzionale all’effettivo utilizzo dell’auto (durata della corsa e chilometri percorsi).

Per maggiori informazioni basta consultare il sito web www.amigosharing.it

PRESENTAZIONE AMIGO 6