Marinella e il cantiere scuola: “La muratura sotto il sole di giugno? Esperienza forte ma formativa…”

Cantiere Scuola: Scordia si forma. Non è uno slogan ma la fotografia di Scordia in questi giorni, che vede numerosi cittadini lavorare per il ripristino di strade urbane, dei marciapiedi, delle aiuole, insomma per migliorare le condizioni del paese ma soprattutto per formare ed occupare i cittadini, che riescono pure a mettere economicamente qualcosina da parte. Stiamo parlando dei lavoratori del Cantiere Scuola.

Cos’è il Cantiere Scuola? Non è altro che un progetto regionale finanziato con i fondi del Piano di Azione e Coesione che mira ad occupare i disoccupati e ad integrarli all’interno di un gruppo lavorativo, assegnando loro mansioni, responsabilità, fornendo attrezzi per lo svolgimento dei lavori e regole comportamentali e di sicurezza.

Uomini e donne al lavoro senza alcuna differenziazione. Abbiamo ascoltato il pensiero di Marinella Fortini, coinvolta in un Cantiere Scuola: “All’interno del gruppo mi trovo benissimo: certo, lavorare sotto il sole di giugno non è semplice, anzi, è piuttosto pesante; così come non è semplice svolgere il lavoro di muratura soprattutto nel settore dei lavori pubblici: eppure, tra di noi ci aiutiamo tantissimo; se qualcuno è stanco ci diamo il cambio, se qualcuno non riesce a completare un complicato lavoro, qualcun’altro corre in soccorso! Differenze fra uomini e donne? Non si avverte nemmeno. Il geometra Maurizio La Spina, che ci segue da vicino, non è attento soltanto ai lavori ma anche alla salute del gruppo; tant’è che ci invita a compiere ogni gesto in sicurezza. Il Cantiere Scuola sta rappresentando per me una vera e propria esperienza formativa, di integrazione e coesione: sto imparando a svolgere un lavoro che sconoscevo, duro ma estremamente formativo”.

Gli scordiensi che in questi giorni sono occupati nei lavori dei Cantieri Scuola, fecero domanda nel lontano 2018, a febbraio del 2020 sono stati convocati gli aventi diritto a partecipare al Cantiere Scuola con una graduatoria visibile alla cittadinanza e affissa all’Ufficio di Collocamento. Il Cantiere Scuola avrebbe dovuto avere inizio a febbraio stesso ma, a causa dell’emergenza Covid19, la data di inizio è stata spostata a giorno 8 giugno e secondo i piani, salvo imprevisti, il progetto dovrebbe trovare compimento entro il 14 settembre. Non è la prima volta che Scordia aderisce al progetto Cantiere Scuola. Attualmente sono occupati 32 cittadini, suddivisi in 3 cantieri con progetti di lavoro diversi, composti da 12 o 9 persone. Due cantieri lavoreranno per 60 giorni mentre un’altro per 58 giorni. I lavoratori sono impegnati dal lunedì al venerdì dalle ore 07.00 alle ore 14.00 e avranno un compenso pari a 2.030,00 euro.

Nicoletta Fortunata Dammone Sessa