Acireale calcio, presentato il nuovo logo, per i granata l’inizio di una nuova era

Con un video sulla pagina facebook ufficiale, l’A.S.D. Città di Acireale 1946 ha annunciato una svolta epocale per la storia granata.

Un nuovo logo, un restyling di quello che ha contrassegnato gli ultimi 74 anni, che vuole  aprire la strada ad una nuova epoca per la società, lanciando un brand più moderno e accattivante.

Lo aveva già anticipato, Nando Pappalardo, titolare di Yith, durante la presentazione come sponsor principale della squadra: “Vi avevamo annunciato tante novità e oggi siamo qui per presentarvi la prima, ovvero la progettazione di una nuova identità corporativa. Per costruire un futuro solido era necessario partire proprio dalla base”.

All’introduzione di Pappalardo ha fatto seguito la spiegazione di come il nuovo logo è nato, le caratteristiche che lo definiscono ed i significati simbolici in esso racchiusi. A presentare il nuovo marchio è stata Sara Presenti, moglie di Pappalardo, designer e vera autrice del nuovo stemma.

Identità unica e riconoscibile per un brand su cui poter impostare un merchandising moderno sembrano le caratteristiche principali del nuovo progetto: “Siamo partititi dalla lettera A in maiuscolo e dalla forma triangolare che ha una valenza simbolica molto forte, e chiaramente dal color granata”, ha spiegato l’autrice.

Il risultato è un logo moderno che rappresenta una lettera A stilizzata, al cui interno è racchiuso il prefisso ACI, molto caro ai tifosi granata.

105192307_2555016691478432_4154166848451257723_o

“Una nuova immagine può davvero fare la differenza e soprattutto può simboleggiare quella rinascita a cui ognuno di voi aspira”, ha concluso.

Le reazioni in città sono state disparate, c’è chi ha accolto felicemente il nuovo logo, considerandolo il primo passo di una grande rinascita e chi affezionato alla vecchia icona, che ha accompagnato i granata negli anni, stenta ad accettare un cambiamento così radicale.

Quello che sembra certo è che la società granata è costantemente a lavoro nella programmazione della prossima stagione di serie D, con tutte le intenzioni di riuscire nel salto di categoria.