Cessione Catania, pubblicato il bando d’asta: base di 1 milione e 304 mila euro

Dopo giorni di attesa il Tribunale Fallimentare di Catania ha pubblicato il bando d’asta per la cessione del Catania Calcio. Come avevamo preannunciato nelle scorse settimane la base d’asta è di 1 milione e 304 mila euro. A questa somma, come previsto dalla legge fallimentare, andranno aggiunti 25 mila euro, per cui il prezzo base che il candidato dovrà offrire sarà complessivamente di 1 milione e 329 mila euro. Inoltre per partecipare alla procedura competitiva i soggetti interessati dovranno depositare la propria offerta entro e non oltre le 12.00 del 22 luglio. Il 23 luglio, invece, si terrà l’udienza per l’apertura delle buste degli offerenti.

Questo il contenuto del bando:

“Il Tribunale Fallimentare, riunito in Camera di Consiglio, dispone il seguente regolamento di vendita:

– OGGETTO DEL PROCEDIMENTO COMPETITIVO
Il presente procedimento competitivo ha per oggetto la cessione al miglior offerente, in un unico lotto, dei seguenti beni:
– n. 1.908.000 azioni di Calcio Catania S.p.A., del valore nominale di euro 1.908.000,00
possedute da FINARIA S.p.A., pari al 95,4% del capitale sociale; la cessione comprenderà il credito di Finaria verso Calcio Catania S.p.A. per anticipazioni effettuate con tre bonifici dell’8, 16 e 23 gennaio 2020, per complessivi euro 75.000,00 non sussistendo altri crediti.
tutti i beni e le attrezzature iscritti nello stato patrimoniale attivo di FINARIA S.p.A in liquidazione, allocati presso il Centro Sportivo Torre del Grifo, come da perizia del 26.6.2020 e inventario fisico, inseriti nella virtual data room.

– OBBLIGHI CHE GRAVANO SULL’AGGIUDICATARIO
– L’aggiudicatario, in sede di stipula dell’atto di cessione, dovrà assumere l’obbligo di rilevare e procurare la liberazione di FINARIA S.p.A. in liquidazione, entro il termine di mesi sei dalla data dell’atto di cessione, prorogabile di successivi mesi tre, di tutte le fideiussioni rilasciate a garanzia delle obbligazioni di Calcio Catania S.p.A. a favore di ISTITUTO DI CREDITO SPORTIVO (per nominali euro 9.200.000,00). In alternativa, ove le condizioni indicate dal terzo garantito non siano possibili, l’acquirente assumerà l’obbligo di rilasciare, entro i predetti termini, in favore di FINARIA S.p.A. in liquidazione, manleva garantita da fideiussione bancaria o assicurativa primaria, nel limite di euro 1.840.000,00.
L’acquirente si obbliga a riversare a FINARIA S.p.A. in liquidazione, a titolo di maggior valore della partecipazione azionaria oggetto di cessione, e senza far gravare tale dazione sulla società Calcio Catania S.p.A. che incasserà, dunque, l’intera somma riveniente dalla vertenza o dalla sua transazione, 1/3 della somma netta (detratte tutte le spese specifiche essenzialmente riconducibili alle spese e ai compensi di assistenza e difesa giudiziale e stragiudiziale) che dovesse ricavarsi dalla causa (o dalla sua transazione) da avviare a esclusiva istanza di Calcio Catania S.p.A. esclusa ogni legittimazione di Finaria, in conseguenza dell’illecito antitrust per come accertato con provvedimento dell’Autorità della Concorrenza e del Mercato di cui all’adunanza del
24 aprile 2019, segnatamente relativamente a « condotte (…) volte a coordinare la partecipazione alle gare, determinando il contenuto delle offerte economiche nelle procedure indette dalla Lega Serie A per l’assegnazione dei diritti TV per la visione delle competizioni di calcio nei territori diversi dall’Italia, di fatto vanificando gli obiettivi sottesi allo svolgimento della procedura competitiva», condotte costituenti un’intesa restrittiva della concorrenza in violazione dell’articolo 101 del TFUE.
– L’aggiudicatario assume l’obbligo di informazione periodica e/o a richiesta di FINARIA sia nel caso di giudizio che di trattative ai fini di una bonaria composizione della lite.

– PREZZO BASE D’ASTA PER LA PRESENTAZIONE DI UN’OFFERTA
Il prezzo base d’asta per la procedura competitiva in oggetto è pari a € 1.304.000,00 così suddivisi:
€ 954.000,00 per n. 1.908.000 azioni di Calcio Catania S.p.A. pari al 95,4 % del capitale sociale; la cessione comprenderà il credito di Finaria verso Calcio Catania S.p.A. per anticipazioni effettuate con tre bonifici dell’8, 16 e 23 gennaio 2020, per complessivi euro 75.000,00 non risultando altri crediti;
€ 350.000,00 per tutti i beni di proprietà di FINARIA S.p.A., in uso al centro sportivo “Torre del Grifo” come individuati e descritti nella perizia di cui sopra e nell’inventario inserito nella virtual data room.
Al prezzo base dovrà aggiungersi l’aumento minimo di cui all’art. 163 bis L. Fall. fissato in Euro 25.000,00, per cui il prezzo base che il partecipante dovrà offrire non potrà essere inferiore, complessivamente, ad Euro 1.329.000,00, oltre oneri di legge.”

Il Tribunale indica poi le modalità di presentazione delle offerte, il termine per la partecipazione al procedimento competitivo e lo svolgimento di qust’ultimo. Qui il documento integrale: Bando d’asta.