Squalo attacca 17enne sul surf, morto poi in spiaggia

Tragedia nei mari Australiani della costa nord del Nuovo Galles del Sud. Un 17enne è morto dopo essere stato attaccato da uno squalo mentre faceva surf al largo di Wooli Beach, vicino Grafton, circa 600 km a nord di Sydney.

Tutto è accaduto alle 14.30 (ora australiana) di venerdì. “Sembrava una scena di un film dell’orrore”, hanno commentato i testimoni, mentre la polizia recuperava il corpo del giovane dilaniato dalle ferite inferte dai denti della bestia.

La notizia del decesso del ragazzo è stata confermata dalla polizia. Le spiagge della zona sono state chiuse. Testimoni hanno riferito alla polizia di aver assistito all’attacco e diversi surfisti hanno cercato di soccorrere il giovane, con lesioni gravi alle gambe, portandolo a riva, dove è morto.

Da inizio anno è la quinta tragedia in Australia, dove altre tre persone – rimaste gravemente ferite – sono sopravvissute. Nel 2019 non c’erano state notizie di attacchi di squali.