Sigi in visita a Torre del Grifo, l’avv. Ferraù: “Speriamo il 23 di poter festeggiare”

In vista dell’imminente asta competitiva per l’acquisizione del Catania, fissata in data 23 luglio, una delegazione di soci della Sigi si è presentata a Torre del Grifo per effettuare un sopralluogo tecnico della struttura. Presenti, tra i tanti soci, l’avvocato Ferraù nonché presidente del Cda della Sigi, Maurizio Pellegrino, Arturo Magni e La Ferlita accolti dal presidente Gianluca Astorina in un centro sportivo blindato. Nel corso del sopralluogo è intervenuto l’avvocato Ferraù che si è mostrato emozionato dopo una prima perlustrazione della struttura: “La struttura è meravigliosa, è un fiore all’occhiello e ha potenzialità enormi. Apparentemente la manutenzione sembra resistere, bisogna solo rilanciare Torre del Grifo. Emozionante tornare qui e anche tra i soci adesso l’entusiasmo è maggiore. Siamo concentrati su giorno 23, lunedì è già in programma un’assemblea dei soci per gli ultimi dettagli prima della presentazione dell’offerta nella giornata di martedì. Spero ci rivedremo il 23 fuori dal tribunale per festeggiare tutti insieme.”

Dopo la decisione da parte del Tribunale di confermare il bando, si è detto molto contento anche Maurizio Pellegrino che, inoltre, ha spiegato le motivazioni del sopralluogo: “Era importante far conoscere Torre del Grifo ad altri imprenditori che non l’avevano mai vista e che ne sono rimasti colpiti. Le potenzialità del centro sono enormi e per poterlo gestire al meglio il lavoro dovrà essere progettuale e strutturato nel tempo da parte di chi acquisirà la società. Dobbiamo essere tutti contenti, ormai certi della salvezza della matricola. Dopo 7 duri mesi posso dirmi emozionato e felice ma speriamo di poter essere ancora più contenti la prossima settimana. Se ci dovessero essere altre offerte in grado di rilanciare il Catania e fare il bene di questa società che ben vengano. Noi con tutte le nostre forze abbiamo fatto il nostro e siamo contenti di questo.”