Accecato dalla gelosia la insegue in auto, poi la massacra di botte e fugge: arrestato

Accecato dalla gelosia insegue per le vie di Giarre l’auto con dentro la sua ex la sperona e la massacra di botte lasciandola sanguinante a terra.

La scorsa notte, alla guida della sua auto, in prossimità di via Catania, ha prima inseguito e poi speronato bloccando la marcia di un Suv, condotto da un 38enne di Mascali, all’interno della quale c’era la sua ex fidanzata, una 49enne. Non contento l’uomo in preda ad un raptus di gelosia ha trascinato fuori dall’abitacolo, la sua ex colpendola con calci e pugni, lasciandola in terra sanguinante, mentre il conducente dell’auto speronata, anche lui aggredito, è riuscito a chiedere aiuto ai carabinieri.

I carabinieri di Giarre intervenuti prontamente hanno soccorso immediatamente la donna, la quale ha raccontato di aver avuto una relazione della durata di circa tre mesi con il suo aggressore, che era stata da lei troncata da poco meno una settimana. Ma lui, come spesso accade, non aveva accettato la separazione.

I militari si sono organizzati e hanno dato il via immediatamente alle ricerche dell’aggressore, rintracciato e ammanettato nel giro di un’ora mentre percorreva via Circonvallazione a Riposto, con gli abiti ancora intrisi di sangue.

Il quarantaduenne già pregiudicato è stato posto in stato di fermo a disposizione dell’autorità giudiziaria.