Università Bandita atto 2°: ecco i 54 indagati, c’è l’ex sindaco Bianco e l’ex procuratore D’Agata

Università Bandita. Atto secondo, dopo il primo atto concluso nel giugno del 2019, ecco la seconda parte dell’inchiesta. Nello scorso gennaio c’è stata la chiusura delle indagini eseguite dalla Digos per due ex rettori, un prorettore, sette ex capi dipartimento e un ex coordinatore dell’ateneo catanese in quello che venne considerato il filone principale dell’inchiesta della Procura etnea, denominata appunto “Università Bandita”. I reati ipotizzati? Associazione per delinquere, corruzione e turbativa d’asta. Insomma, concorsi truccati. Indagine che scosse l’ateneo (in parte la città dei notabili), perchè dapprima furono indagati come accennnato gli ex rettori Francesco Basile e Giacomo Pignataro e gli ex direttori di dipartimento, Giuseppe Barone, Michela Maria Benedetta Cavallaro, Filippo Drago, Giovanni Gallo, Giancarlo Magnano San Lio (ex prorettore), Carmelo Giovanni Monaco, Roberto Pennisi e Giuseppe Sessa, quest’ultimo ex presidente del coordinamento della Facoltà di Medicina. Furono tutti interdetti dalle funzioni per un anno e sebbene con tempi e modalità differenti, furono poi tutti “liberati” dal provvedimento restrittivo. Tra le persone coinvolte, spiccano l’ex procuratore di Catania Vincenzo D’Agata, insieme alla figlia, docente universitaria, l’ex sindaco di Catania Enzo Bianco e l’ex assessore comunale e professore universitario, Orazio Licandro.

Queste le 54 persone indagate (in ordine alfabetico): Salvatore Cesare Amato, Piero Baglioni, Laura Ballerini, Antonio Barone, Giovanni Barreca, Alberto Bianchi, Vincenzo Bianco, Antonio Giuseppe Biondi, Paolo Cavallaro, Giovanna Gigliano, Umberto Cillo, Agostino Cortesi, Vera Maria Lucia D’Agata, Vincenzo D’Agata, Stefano De Franciscis, Francesco Saverio De Ponte, Francesco Di Raimondo, Alfredo Angelo Donati, Santo Di Nuovo, Alessia Facineroso, Santi Fedele, Enrico Foti, Anna Garozzo, Eugenio Gaudio, Maria Giordano, Alessandro Angelo Granata, Salvatore Calogero Guccio, Alfredo Guglielmi, Giampiero Leanza, Massimo Libra, Orazio Antonio Licandro, Vincenzo Luigi Mancini, Claudio Marchetti, Massimo Mattei, Paolo Mazzoleni, Maura Monduzzi, Marco Montorsi, Giovanni Matteo Negro, Ferdinando Nicoletti, Karl Juergen Oldhafer, Caterina Maria Paino, Maria Giuseppe Pappalardo, Pietro Pavone, Vincenzo Perciavalle, Giovanni Puglisi, Giovanni Stefano Puleo, Alessandra Maria Ragusa, Antonino Recca, Romilda Rizzo, Salvatore Saccone, Giovanna Schillaci, Luca Vanella, Giuseppe Vecchio, Giuseppina La Vecchia.