La Sicilia prima regione per incremento dei casi positivi: ben 89 con 71 migranti

Leggendo i dati che il ministero riporta nel bollettino quotidiano sembra essere ritornati indietro di tre mesi in pieno epicentro dell’epidemia in quanto sono 89 attuali in nuovi positivi in Sicilia oggi mentre ieri erano 32. Degli 89, ben 71 sono extracomunitari alloggiati all’hotosp di Pozzallo.

Il nuovo dato fa svettare l’isola in cima alle regioni italiane per nuovi contagi. I ricoverati con sintomi sono 44, mentre in terapia intensiva restano stabili 6 persone, il  totale degli ospedalizzati è di 50, mentre sono 488 in isolamento domiciliare per un totale di 538 positivi.

I dimessi/guariti sono 2.752, anche oggi non si registrano decessi mentre il dato provinciale vede Ragusa con 72 nuovi positivi seguita da Siracusa con 7 mentre Catania e Palermo si attestano sui 5.

Arriverà l’Esercito a presidiare l’hotspot di Pozzallo (Rg). Lo ha preannunciato il prefetto di Ragusa, Filippina Cocuzza, al sindaco Roberto Ammatuna, preoccupato per l’aumento dei casi di Covid-19 tra i migranti ospiti nella struttura, che sono saliti a 73.

I militari arriveranno lunedì prossimo e dovrebbero essere 90 quelli che vigileranno l’hotspot dove in una parte del padiglione ci sono 73 migranti in quarantena perché risultati positivi al tampone. Cresce la preoccupazione delle autorità cittadine e sanitarie per le fughe dei migranti dal centro. Ieri tra i 15 che sono scappati dalla struttura ci sono due positivi di cui una donna in stato di gravidanza. 

Non tarda a arrivare lo sfogo dell’assessore alla Salute della Regione Sicilia, Ruggero Razza che ha dichiarato “Ho appena appreso dai sanitari dell’Asp di Ragusa che a Pozzallo altri 64 migranti ospiti dell’hotspot sono risultati positivi al Coronavirus. Tutto questo in un solo giorno! Spero che adesso si capisca perché da mesi parliamo della necessità di un protocollo sanitario e di pesanti sottovalutazioni da parte di Roma“.

Le (non) decisioni adottate – aggiunge Razza – stanno contribuendo drasticamente al contagio continuo dei migranti tra loro con pesanti ripercussioni in termini di sicurezza. Spero che ora tutti comprendano che nessuno ha mai voluto strumentalizzare alcunché: semmai si sta verificando semplicemente quello che avevamo rappresentato da subito alle autorità competenti. Basta. La Sicilia non lo merita!”.

Salgono vertiginosamente i contagi in Italia: sono 412 i nuovi casi registrati in un giorno, secondo i dati del ministero della Salute, mentre ieri erano stati 259. Complessivamente sono 251.237 le persone che hanno contratto il virus. In lieve aumento il numero delle vittime: 6 in più che portano il totale a 35.215, mentre lunedì l’incremento era di 4. Solo 2 le regioni senza nuovi casi – Valle d’Aosta e Molise – mentre i maggiori incrementi dopo la Sicilia(+89), c’è la Lombardia (+68) e il Veneto (+65).