Roma stoppa Musumeci: “Non ha competenza sui migranti”

Il Governo prende posizione in merito all’ordinanza del presidente Musumeci che ordina lo sgombero dei migranti è si affretta a far sapere che la materia è di competenza statale. Fonti ministeriali riportano “l’ordinanza interviene su una materia che non è di competenza della Regione, affrontando una questione di esclusiva competenza statale“. –

Non è un tono polemico quello del Viminale, che si affretta a precisare che quello della Sicilia è un tema caldo per il Governo. Nessuno al Governo nasconde che la situazione della Sicilia è molto pesante e che la pressione è molto forte. Si sta facendo di tutto, sottolineano, per alleggerire la tensione sulla Sicilia.

Si stanno in queste ore cercando altre destinazioni e soluzioni: la nave Aurelia, ad esempio, sta tornando a Lampedusa e si stanno facendo dei trasferimenti di migranti dall’hotspot dell’isola che è il più problematico di tutti.

Non si è fatta attendere la controreplica del governatore. Musumeci: “Non mi fermo. Rischio alto e Roma inerte” “Il governo centrale è arrivato impreparato e non si è posto alcun problema sulla gestione di un numero enorme di sbarchi durante la pandemia. E adesso il problema è diventato la mia ordinanza? Piuttosto che prendersela con me o con i siciliani, provino a fare sentire la loro voce in Europa e si diano un piano serio per tutelare gli italiani. Facciano qualcosa… o meglio facciano quello che non hanno ancora fatto. Noi andremo avanti” afferma Nello Musumeci, rispetto all’ipotesi di uno stop imposto da Roma.

Mentre la politica di destra plaude all’iniziativa di Musumeci (in primis “la solidarietà” di Matteo Salvini), e quella di sinistra la critica (con Matteo Orfiniche auspica il ricorso dell’Esecutivo), arriva lo stop del Viminale.