Covid, i numeri confermano la tesi di Musumeci: 58 migranti positivi

Sono ben 65 in Sicilia il numero dei nuovi positivi per coronavirus, rilevati nelle ultime 24 ore, sui 1468 tamponi processati anche se di questi, 58, così come informa la Regione siciliana, sono migranti che si trovano nell’hotspot di Lampedusa. La divisione fra le province mostra 3 casi a Catania, 1 rispettivamente a Messina, Palermo, Ragusa e Siracusa. I ricoverati nelle strutture sanitarie con sintomi sono 54, mentre in terapia intensiva ci sono 9 pazienti, in isolamento domiciliare sono 884 per un totale degli attuali positivi pari 947.  Anche oggi non si registrano decessi e sono 21 i pazienti guariti.

In leggera flessione rispetto a ieri i nuovi contagi da coronavirus. Sono stati 953 nelle ultime 24 ore, 260.298 da inizio emergenza. Domenica erano stati 1210. E’ quanto riporta il rapporto del ministero della Salute, pubblicato sul sito della Protezione Civile. Un dato su cui incide anche il minor numero di tamponi fatti da ieri (45.914 contro i 67.371 del giorno precedente). I morti sono stati 4. Calano i ricoveri in terapia intensiva. Sono stati 65, 4 in meno rispetto a ieri. I guariti sono 192 ultime 24 ore in Italia, 205.662 da inizio emergenza. Valle d’Aosta, Molise e Basilicata sono le tre regioni italiane a zero contagi da ieri. Tra le regioni con più nuovi casi, Lazio in testa (146), davanti a Campania, Emilia-Romagna e Veneto (116) e Lombardia (110).