Padre 85enne uccide a coltellate il figlio 47enne

Incredibile epilogo sull’omicidio di un uomo a Palagonia. Si sta infatti svolto l’interrogatorio di Francesco Guzzardi di 85 anni, fermato con l’accusa di aver ucciso a coltellate il figlio Massimo di 47, all’interno della propria abitazione di via Vittorio Emanuele a Palagonia.
Secondo le testimonianze Francesco Guzzardi avrebbe dunque già ammesso ogni responsabilità e starebbe fornendo ogni notizia utile alla ricostruzione dell’efferato omicidio avvenuto la scorsa notte, sul quale i Carabinieri di Palagonia stanno ricostruendo dettagliatamente il movente, riconducibile a dissidi di natura economica che lo hanno spinto ad uccidere il figlio Massimo..
Il deceduto aveva avuto dei problemi giudiziari nel 1993 che lo videro insieme ad un amico allora diciannovenne accusato del brutale assassinio di Enza La Rocca di 16 anni. I due avevano ripetutamente abusato sessualmente della ragazza.
Dalla ricostruzione effettuata venne a galla che la ragazza aveva chiesto il “matrimonio riparatore” ai due che invece decisero di ucciderla, tagliarla a pezzi e in fine darle fuoco per far perdere ogni traccia.