Sìamo Futuro insiste: “Chiediamo risposte su riapertura Atenei e tutela universitari fuori sede”

Un incontro proficuo. E partecipato. Nel pomeriggio di mercoledì 26 agosto, a Catania, i tesserati della confederazione studentesca Sìamo Futuro hanno ripreso le attività associative, riunendosi in vista dell’imminente anno accademico.

Adottando tutte le misure precauzionali e sanitarie necessarie, come previsto dalle autorità competenti, gli studenti hanno discusso riguardo le problematiche attuali che affliggono il sistema universitario italiano.

Gli universitari chiedono certezze riguardo una riapertura dei plessi universitari ancora incerta, sulle modalità dell’attività didattica e sull’importante tema del diritto allo studio.

Servono risposte a tutela degli studenti fuori sede, gravati dagli affitti e senza indicazioni per i prossimi mesi, per tutti coloro che usufruiscono delle residenze e delle mense universitarie e nei confronti delle famiglie colpite da una crisi non solo sanitaria, ma anche economica.

Durante l’incontro, tenuto dal Segretario Giovanile di Sìamo Futuro Catania Federico Scalisi, sono state conferite due nuove nomine: Giuseppe Dimartino, studente del corso di laurea in Lettere, coordinerà il nucleo di Scienze Umanistiche, e Michele Schiavino, studente del corso di laurea in Economia, sarà Responsabile Organizzativo.

Inoltre sono intervenuti a nome di Yousu Ragusa, associazione studentesca presente all’interno della Struttura Didattica Speciale di Lingue e Letterature Straniere, Biagio Gravina e Francesca Torrisi.

«Noi ritorniamo a riunirci perché la vita politica e associativa deve andare avanti, a tutela del diritto allo studio e della comunità che rappresentiamo», dichiara Scalisi.