Quattro infermieri anti Covid infettati in ospedale

Non ci sono dubbi. Anzi si registrano molte perplessità. Qualcosa nel protocollo di profilassi nel reparto di Malattie Infettive dell’ospedale covid “Maria Paternò Arezzo” di Ragusa non ha funzionato, in quanto ben 4 infermieri, sono risultati positivi al Covid19.

Nel reparto attualmente si trovano ricoverati otto pazienti (di cui 7 nel reparto di malattie infettive e uno in terapia intensiva) e ben quattro infermieri sono in isolamento domiciliare anche se loro condizioni non destano preoccupazione. Già sono state avviate dall’asp di Ragusa tutte le procedure per ricostruire come sia avvenuto il contagio, se in ospedale o fuori dalla struttura, e sono state avviate anche le procedure per la sanificazione dei locali.

«È evidente che vi siano stati dei comportamenti non corretti, nel senso che c’è stata sicuramente una disattenzione sulle procedure anti-contagio adottate» ha dichiarato il direttore generale dell’Azienda sanitaria provinciale Angelo Aliquò.

Il manager dell’Asp invita tutto il personale sanitario ad impegnarsi nella lotta al Coronavirus e nella cura dei pazienti e poi tira anche una frecciatina. «Ci sono medici – ha detto ancora Aliquò – che non entrano nel reparto, questo non fa piacere apprenderlo perché, se non se la sentono, possono fare un altro mestiere». Anche se lo stesso Aliquò desidera rassicurare tutti i cittadini sulla sicurezza degli altri reparti dell’ospedale ragusano.