Verso Catania – Paganese, Raffaele: “Inizio pesantissimo ma nessun alibi”

Mancano ormai poche ore al debutto in campionato del Catania di Giuseppe Raffaele. Domani al Massimino infatti, alle ore 15 i rossazzurri incontreranno la Paganese per la prima di campionato al termine di una settimana turbolenta con la sconfitta e l’eliminazione dalla Coppa Italia per mano del Notaresco e l’ufficialità dei 4 punti di penalizzazione in classifica. 

La compagine campana guidata dal tecnico Erra arriverà al Massimino con notevoli difficoltà dettate dalle pesantissime assenze di Scarpa, Diop e Campani tra i tanti. Sono solo 18 infatti gli azzurrostellati convocati tra cui 9 per il reparto difensivo. Dall’altra parte, il Catania di Raffaele non sarà da meno a causa di una preparazione atletica ancora in fase di rodaggio come evidenziato contro il Notaresco. Raffaele durante la conferenza pre-gara è stato chiaro: “Sarà un inizio pesantissimo con 8 gare in 35 giorni, una squadra ancora da completare e una preparazione non omogenea a causa degli arrivi di nuovi giocatori scaglionati nell’arco degli ultimi 15 giorni.” Per il tecnico rossazzurro però questo non dovrà rappresentare un alibi con gli etnei che saranno chiamati ad ottenere il massimo risultato anche in virtù del -4 in classifica: “Sono tranquillissimo perché so come abbiamo lavorato ma dovremmo essere squadra, dando anima, sudore e giocando con gioia ed entusiasmo. La Paganese gioca un calcio ordinato ed efficiente e sarà una partita difficile come tutte in Serie C.”

Il Catania in campo contro la Paganese dovrebbe riproporre il 3-5-2 ma sono tante le incognite sulla formazione iniziale con necessari adattamenti a causa delle varie assenze sia in difesa che a centrocampo: “In difesa mancano alternative quindi dovremo adattarci. Sarà disponibile Dall’Oglio ma molti giocatori non sono ancora in condizione tra cui lo stesso Claiton. Vicente ci darà una mano mentre Pinto e Curcio non saranno disponibili.” Non è mancato inoltre un commento in ottica mercato: “Servono ancora 4/5 innesti per completare la rosa dal punto di vista quantitativo. Solo a quel punto sono convinto che il Catania potrà dare molte soddisfazioni.”