Catania, l’esordio è soffertissimo: agguanta la Paganese solo a 3′ dalla fine

Brutta partita al Massimino tra Catania e Paganese. Finisce 1-1. Ospiti in vantaggio nel primo tempo grazie alla rete di Guadagni su calcio di rigore (fallo su Isufaj, steso in area) nel primo tempo al minuto 15. Catania abulico, incapace di una reazione seria e campani che non soffrono più di tanto. Nella ripesa il tecnico Raffaele (che conferma il 3-5-2 con Sarao e Reginaldo in attacco) mischia le carte e prova Manneh per Izco e Gatto per Reginaldo, ma non cambia molto; ma solo a tre minuti dalla fine arriva il pareggio rossazzurro di Claiton sugli svluppi di un angolo calciato da Vicente. Sospiro di sollievo, certo, ma prestazione dei rossazzurri da dimenticare. Per Maurizio Pellegrino un segnale ben preciso: c’è da correre ai ripari visto che il mercato è ancora aperto e come ha detto Rafafele, servono almeno 4 o 5 innesti. Infine, sulle polemiche relative al manto erboso, davvero disastroso, il Comune di Catania ha fatto sapere che la manutenzione spetta al Catania Calcio.