Macalli spara a zero su Trapani e Catania, ma anche sulla Lega Pro…

Mario Macalli, ex presidente della Lega Pro, in una lunga intervista, così come riporta “Tuttoc.com” ha dichiarato fra le alte cose: “Quello che è successo con il Trapani non ha senso, servono punizioni severe e non soltanto il 3-0 a tavolino. Come ha fatto ad iscriversi se aveva tutti questi debiti? Secondo me anche il Catania poteva non essere ammesso al campionato, la società etnea non ha pagato ben tre mesi di stipendi, fossi ancora io presidente della Lega Pro, gli etnei non ci sarebbero”.

E ha poi aggiunto: “La Serie C e la Lega Pro con un’immagine del genere, sono un disastro: sanno tutti che in quella serie ci hanno vissuto industriali di primissimo livello nel mondo. Non voglio fare paragoni, ma il primo Consiglio di Lega dopo di me al 90% o non fa più parte del calcio o è stato arrestato!!! Se c’è un organo che deve fare il suo lavoro, lo faccia: si va a fare uno spregio verso una Lega che ha al suo interno personaggi di valore assoluto. Ci sono buoni e cattivi: questi ultimi devono essere scacciati”.