La Lega a Catania come fosse a Pontida per “sostenere” Salvini

Sarà un fine settimana intenso per la Città di Catania in vista dell’udienza preliminare che vedrà imputato il senatore Matteo Salvini giorno 3 ottobre davanti il presidente dell’ufficio del giudice dell’udienza preliminare Nunzio Sarpietro che si occuperà personalmente del caso.

Oggi e venerdì sarà il porto di Catania la location scelta per accogliere i simpatizzanti della Lega (numerosissimi arriveranno addirittura in nave…), chiamati a raccolta leghisti da tutta Italia e con gli interventi di esponenti politici siciliani e nazionali per il confronto pubblico sui problemi e le soluzioni per il futuro del paese che si concluderà giorno 3 ottobre alle ore 10,00 con l’intervento di Matteo Salvini sul tema “CATANIA, CAPITALE EUROPEA DELLA LIBERTÀ”. Insomma quest’anno per una serie di motivi legati al Covid, è saltato l’appuntamento con Il raduno di Pontida (la festa della Lega) e dunque Catania sarà l’alternativa, in qualche modo. Visto che peraltro l’appello è stato esteso a tutte le forze del centrodestra.

Ma già monta la protesta nella città etnea, per la tre giorni di Salvini, con gli attivisti della rete siciliana “Mai con Salvini” che stanno organizzando per i giorni 1, 2 e 3 ottobre un flash mob oltre a incontri e manifestazioni contro le idee Salviniane. Già da stamattina campeggiavano striscioni con la scritta “Leghisti not welcome”, davanti agli ingressi dell’aeroporto.

Le autorità con la prefettura e questura sono già in azione per garantire l’ordine ed evitare scontri con il comune di Catania fa sapere che in vista dell’Udienza Preliminare nei confronti del leader della Lega senatore Matteo Salvini, che si svolgerà Sabato 3 ottobre nel Tribunale di piazza Verga, l’Amministrazione Comunale, d’intesa con la Questura, ha stabilito un vasto piano di provvedimenti inibitori della circolazione viaria, in un’ampia zona limitrofa agli uffici giudiziari, a garanzia della sicurezza pubblica. Pertanto, Sabato 3 ottobre dalle ore 6:00 alle ore 14:00 e comunque sino a cessate esigenze, è istituito il divieto di transito per tutti i veicoli nelle seguenti vie e piazze:

1. via Vincenzo Giuffrida da via Gabriele D’Annunzio a via Conte Ruggero:

2) via Vittorio Emanuele Orlando da via Conte Ruggero a via Pisa;

3) via Ruggero Settimo, da via Pisa a via Firenze;

4) via Firenze, da via Bologna a via Benedetto Guzzardi;

5) via Francesco Riso, da via Filadelfio e Francesco Fichera a via Vincenzo Giuffrida;

6) viale XX Settembre, da piazza Trento a piazza Giovanni Verga;

7) via Pietro Toselli, da piazza Giovanni Verga a via Aloi;

8) via Caserma dei Carabinieri;

9) corso Italia, da piazza Giovanni Verga a via Gabriello Carnazza;

10) via Conte Ruggero, da via Mons. Ventimiglia a via Vittorio Emanuele Orlando;

11) piazza Giovanni Verga;

12) via Ramondetta, da piazza Giovanni Verga a via Perugia;

13) via Federico De Roberto, da piazza Giovanni Verga a via Enrico Adolfo Pantano;

14) via Aloi, da via Pietro Toselli a viale XX Settembre;

Fanno eccezione al divieto di transito i residenti, diretti a rimesse o aree private esterne alla carreggiata stradale, il cui accesso sarà verificato e regolamentato dalle forze dell’ordine, i mezzi delle forze dell’ordine e i mezzi di soccorso esclusivamente in servizio di emergenza. Con effetto limitato dalle ore 20:00 di venerdì 2 Ottobre 2020 alle ore 14:00 di sabato 3 Ottobre e comunque sino a cessate esigenze, è istituito il divieto di sosta, con rimozione coatta, per tutti i veicoli nelle strade interessate.