“Valverde Oltre” punta forte sul territorio, la cultura e il sociale “…perchè tutto è politica…”

A Valverde nasce “Valverde Oltre”, un movimento culturale e politico con lo scopo di aiutare, sostenere e supportare i giovani e di migliorare il territorio. Presentato alla cittadinanza nella splendida location del ristorante “CasalRosato”, la serata ha visto la partecipazione di tanti concittadini e non solo che hanno ascoltato le parole del presidente del movimento, Rosario Scandurra e degli altri membri, il vicepresidente Massimo Famoso, la segretaria Valeria Di Bella e il Tesoriere Maria Cristina Esterini, intervenuti per presentare gli obiettivi prefissati. Tante le attività e i progetti in programma tra cui un impegno anche nel sociale con un supporto alla scuola e alle famiglie con attività che possano coinvolgere e integrare i ragazzi che riguardano l’educazione ambientale e stradale. Intervenuto durante la presentazione anche Alfio Platania, rappresentante di “Valverde Free”, un’associazione nata qualche mese fa dall’idea di voler estrapolare il meglio dal territorio di Valverde, che aderirà a “Valverde Oltre” con un obiettivo in comune: aumentare e migliorare le risorse a favore dei giovani.  

Tanta l’emozione del presidente Rosario Scandurra e degli altri membri di fronte a un pubblico che ha accolto in massa l’invito a partecipare alla presentazione. “Noi faremo politica con la chiarezza, la trasparenza e il fare, ha dichiarato Scandurra. Questa associazione avrà il merito di proporre a chi governa ciò che abbiamo in programma. Saremo concreti e proporremo le nostre attività ludico-ricreative per non tradire i giovani che si sono avvicinati a noi. La responsabilità è tanta e non li vogliamo deludere. Perchè ogni scelta è politica, ricordiamolo…”.

Ma la serata è stata anche un’occasione per la consegna del 1° premio per la Passione, dedicato a chi ha svolto un ruolo sociale per il paese e che rappresenta valori che oggi scarseggiano. Ad essere premiati sono stati il dott. Riccardo Tomasello, presidente del Comitato festeggiamenti di Sant’Agata per il coraggio e la responsabilità nell’organizzare una delle feste più partecipate e grandi al mondo e Carmelo Zuccaro, per il suo impegno dal 1990 in poi a Valverde per i giovani nel mondo del calcio, per essere stato un educatore che ha utilizzato lo sport come veicolo per creare rapporti umani. Un momento di grande emozione e commozione nel ricordo durante la consegna del premio e, in aggiunta, di un pallone autografato da tutti i suoi ragazzi.

Prossimo appuntamento adesso sarà l’inaugurazione della sede dell’associazione situata nel pieno centro di Valverde, in via Calì, in programma entro la fine dell’anno.