Il Catania cancella il pernottamento a Palermo ma Raffaele chiede ai suoi di non cercare alibi

In vista del derby in programma domani sera al “Barbera”, l’allenatore rossazzurro Giuseppe Raffaele ha rilasciato alcune dichiarazioni riportate dal sito della società rossazzurra, annullando di fatto la conferenza stampa audio-video prevista per la giornata di oggi. Annullato il pernotamento a Palermo a causa di un positivo all’interno dello staff tecnico (tutti devono fare i test rapidi dopo la mezzanotte in base al protocollo Figc) la comitiva prossazzurra partirà solo domani mattina per la città della Conca d’Oro. Ecco le parole di Giuseppe Raffaele: “Avremmo voluto soffermarci sui temi calcistici di maggior rilievo ma la notizia della positività di un componente dello staff tecnico, al quale vanno gli auguri di pronta guarigione da parte di tutti, è giunta proprio a ridosso della partenza. Siamo stati costretti a rivoluzionare tutti i piani della vigilia, rendendola a dir poco complessa, ma siamo professionisti e quindi dobbiamo dare prova di essere capaci di andare oltre i disagi e le incertezze tipiche di una situazione del genere, che riguarda ormai lo sport nella sua totalità. Zero alibi dunque e massima determinazione: servirà il miglior Catania per ottenere un risultato importante contro il Palermo, una squadra fatta da ottimi giocatori e costruita per stare in alto in classifica. A Catanzaro, pareggiando in 9 contro 11, i rosanero hanno dimostrato di essere sul pezzo. Siamo consapevoli di dover dare il massimo, servono cuore e testa per una prestazione che renda felici i nostri tifosi. Concentrazione e consapevolezza devono essere le nostre parole d’ordine…”.