Domenica 22 fiaccolata per chiedere la riapertura del Vittorio Emanuele…

La federazione dell’Usb Catania ha inviato una nota in merito alla ipotetica riapertura degli ospedali dismessi.

Nel marzo scorso, all’inizio dell’emergenza Codiv19, l’assessore regionale alla Salute Ruggero Razza, nella eventualità, anche in Sicilia, di potenziali scenari emergenziali causati dalla pandemia, aveva preannunciato l’ipotesi che venisse riaperto – come Centro Covid – uno dei 4 ospedali dismessi dalla stessa Regione siciliana con eccessiva premura, facendo un evidente favore alla sanità privata.
Gli ospedali a cui faceva riferimento Ruggero Razza erano l’Ospedale Vittorio Emanuele (OVE) o il Santa Marta, quest’ultimo dismesso alla fine nel 2019. Ovviamente, nulla di tutto ciò è mai accaduto, tutto perfettamente in regola con la coerenza che contraddistingue l’assessore Razza.
👉🏽Intanto il Centro Codiv19 a Catania si trova a Librino, presso l’ ospedale San Marco, ma prima di essere ricoverato al San Marco, il malato di Covid deve passare dal Pronto Soccorso del Policlinico, che non è un pronto soccorso esclusivo codiv19, e dopo l’avvenuta accettazione sanitaria e burocratica, in ambulanza, viene trasportato al Centro Covid.

👉Attualmente negli ospedali di Catania non risultano reparti chiusi, ci sono reparti al Policlinico (Ostetricia, Ginecologia, Pronto Soccorso Ostetrico, Sala parto) e al San Marco (Ginecologia, Ostetricia, Cardiologi, Neurochirurgia) in semi emergenza; gli stessi reparti che a ottobre sono stati chiusi (infermieri, operatori sanitari, medici risultati positivi) o dove sono state ridotte drasticamente le attività, come i ricoveri estranei al coronavirus.


👉🏽Per la salvaguardia e la tutela della salute delle lavoratrici e dei lavoratori della sanità pubblica; per la salvaguardia dal coronavirus dei ricoverati per altre patologie;
per il diritto alle cure per tutte e tutti qualunque sia la patologia;
per sanità pubblica e assunzioni stabili; l’USB Catania chiede l’avvio immediato dei lavori che possano permettere la riapertura intanto di tutti quei padiglioni dell’Ospedale Vittorio Emanuele idonei per affrontare l’attuale emergenza. Domenica 22 novembre alle ore 18 è stata organizzata una fiaccolata per chieder ela riapertura dei nosocomi.

USB Federazione di Catania