Catania, “presta” soldi a ristoratore: arrestato per usura

Il Covid ha soltanto peggiorato la situazione già precaria degli esercenti. La Guardia di Finanza ha scoperto l’ennesima vicenda di usura. Un imprenditore “strozzato” da un usuraio a seguito delle difficoltà legate proprio alla pandemia. Le Fiamme gialle di Catania hanno arrestato in flagranza Francesco Caccamo, 56 anni per usura ed estorsione. Dalle indagini è emerso che aveva prestato 19mila euro alla vittima da restituire con tassi di interesse del 120% e che aveva anche minacciato di gravissime ritorsioni sia l’imprenditore sia i suoi familiari nel caso in cui non avesse pagato le rate. Le manette ai polsi di Caccamo sono scattate alla consegna di 650 euro, ultima tranche del prestito ad usura.