30 Novembre 2022
Atletico: il tecnico Di Maria crede nel recupero in vetta alla classifica

In attesa dell’undicesima giornata di campionato, quando l’FCD Atletico 1994 affronterà la trasferta di Avola, l’allenatore Alessandro Di Maria, fa alcune riflessioni sul momento della squadra e, soprattutto, sulle 6 lunghezze da recuperare sulla prima in classifica, il Gela che ha già raggiunto a quota 26 punti.

Infortuni e squalifiche determinanti

L’ultima partita giocata dall’FCD Atletico 1994, terza in classifica attualmente, terminata a reti bianche contro il Canicattini, ha lasciato l’amaro in bocca. Infatti, nonostante il numero di occasioni avute, i giallorossoblu non sono riusciti a segnare: “Comunque non hanno sprecato nessuna palla, c’è sempre stata azione ed hanno sempre puntato alla porta: purtroppo non sono stati perfettamente lucidi a calciare a rete”, afferma l’allenatore atletista Di Maria. E’ necessario sottolineare che la squadra non era al massimo delle sue prestazioni, visti anche i vari infortuni subiti, come quello dell’estremo difensore Caruso (classe 2003) e dell’esterno basso Zagami; ma anche la squalifica di Campanella ha avuto il suo peso; però, il mister conferma che “adesso alcuni infortunati si sono ripresi e potranno rientrare così come gli squalificati e di conseguenza la situazione dovrebbe migliorare”. I ragazzi stanno comunque dando sempre il massimo, sono sempre presenti agli allenamenti: insomma non nulla da ridire sul gruppo: “I ragazzi sono  bravi, lavorano professionalmente e sono attaccati alla squadra” spiega Di Maria, “…ci sono stati alcuni errori tecnici e di precisione, ma di certo non sono errori da imputare ai singoli” conclude il mister. Classifica alla mano, sono 6 i punti di distacco dalla capolista Gela: l’allenatore riflette su quali sono i motivi principali di questo svantaggio e svela che “…ci sono stati dei pareggi di troppo che magari hanno lasciato stagnare il punteggio, qualche decisione arbitrale forse non impeccabile e, come detto, poca precisione sotto porta”. Situazione dunque sotto controllo? Di Maria accenna un sorriso e afferma:”Per recuperare dovremo sicuramente impegnarci ancora di più, lavorare con costanza, attenzione e tanta concentrazione: ma per il resto, credetemi, ai ragazzi non si può dire nulla. Ora c’è da pensare all’Avola e non sarà una passseggiata di salute…”.

Numeri alla mano, l’FCD Atletico 1994 è l’unica squadra a essere imbattuta del campionato; l’Atletico ha realizzato ben 17 gol in 10 partite ed è sempre andata a punti. Nell’ambiente atletista nessuno è intenzionato a mollare: anzi, gli stimoli e le motivazioni aumentano sempre di più: una sfida ardua ma non impossibile da vincere.

Martina Caligiore