9 Gennaio 2023
Cannes, mostra fotografica da 3,7 ml: indaga Corte dei Conti

Si arricchisce di altri particolari la vicenda dell’impegno di spesa della Regione pari a 3,7 milioni di euro per una mostra fotografica al Festival del cinema di Cannes, per cui la Procura della Corte dei Conti ha aperto un’inchiesta.

L’assessore Scarpinato pronto al confronto con Schifani

Parlerò con la stampa, senza sottrarmi ad alcun confronto, solo dopo aver conferito, per garbo istituzionale, con il Presidente della Regione, Renato Schifani, al quale consegnerò, con la massima urgenza, dettagliata relazione”.  Lo dichiara questa mattina l’assessore regionale al Turismo, Sport e Spettacolo, Francesco Paolo Scarpinato, in relazione alla partecipazione della Sicilia al Festival di Cannes 2023.

Il governo regionale siciliano è al centro di una serie di polemiche per una serie di spese come quelle della manifestazione “Sicily, Women and Cinema” che dovrebbe pubblicizzare la Sicilia, con eventi e una mostra fotografica, al festival cinematografico di Cannes. I primi a volerci vedere chiaro, dopo Schifani che ha chiesto “chiarimenti e documenti relativi agli atti assunti” all’assessore al Turismo Francesco Scarpinato (FdI), sono i magistrati della procura della Corte dei conti della Regione Siciliana, guidata da Pino Zingale, che hanno aperto un fascicolo sulla vicenda.

Con Manlio Messina: 2,2 milioni con Francesco Scarpinato: 3,7 milioni

La Regione siciliana ha impegnato 3,7 milioni di euro per il progetto riaffidato a una società anonima lussemburghese, l’Absolute blue, la stessa che ha curato l’evento l’anno scorso (spesa 2,2 milioni decisa dall’ex assessore oggi deputato Manlio Messina, vice capo gruppo alla Camera di Fratelli d’Italia). La società è diretta dall’Ad Patrick Nassogne che è anche fotografo col nome di Awamu Moja: lo shooting fotografico in Sicilia è affidato a lui con un costo di 311 mila euro. Scarpinato è volato a Cannes all’inizio di dicembre in missione istituzionale: costo 2157 euro.
L’opposizione all’Ars, in prima fila il Pd, ha chiesto conto e ragione di queste spese che non riguardano però solo l’evento di Cannes. Come ha ricostruito il quotidiano “La Sicilia” ci sono investimenti in pubblicità da centinaia di migliaia di euro come quelle pagate a RaiCom, 414.800 euro, per partnership col programma “Ballando con le stelle” o quelle liquidate a Publitalia: 732 mila e 608.780 euro.

I contatti con Absolute Blu? Dal febbraio dell’anno scorso

I contatti tra l’assessorato regionaleal Turismo e la società lussemburghese Absolute Blu risalgono, almeno sulle carte, a partire dal febbraio dello scorso anno. A bussare alla porta dell’azienda europea fu la Sicilia film commission, interessata ad una mostra fotografica, denominata Sicily, woman e cinema” al Festival internazionale del cinema di Cannes 2022, il cui progetto, secondo quanto emerge in un carteggio del primo febbraio del 2022, fu presentato “nel luglio dello scorso anno (2021, ndr) dall’assessorato al Turismo dello Sport e dello Spettacolo della Regione siciliana nel corso del Festival internazionale del Cinema di Cannes 2021″ si legge nella lettera, firmata dal dirigente della Sicilia film commission, Nicola Tarantino e dalla dirigente generale Lucia Di Fatta, indirizzata alla Absolute Blu e per conoscenza all’assessore regionale del Turismo dello Sport e dello Spettacolo, che, in quel periodo, era Manlio Messina.