Catania, la giunta chiede l’aumento del 18% della Tari

La notizia è ufficiale. La Giunta del sospeso sindaco Salvo Pogliese ma coordinata dal facente funzioni Roberto Bonaccorsi ha deliberato con urgenza l’aumento della Tari del 18% per i costi lievitati in discarica. Dovrà passare all’esame del Consiglio Comunale con “urgenza” prima dell’approvazione del Bilancio a fine mese. Immediate le reazioni: il presidente Giuseppe Castiglione è rimasto basito di fronte a questa scelta della Giunta  visto lo stato delle cose in città in tema di rifiuti; Castiglione è scettico sull’esito dell’aula anche se lunedì pomeriggio incontrerà i capigruppo e il facente funzioni Bonaccorsi per stabilire data e orario del Consiglio sull’argomento. Ma il clima che si respira a Palazzo degli Elefanti è tutt’altro che incoraggiante, anche a Palazzo degli Elefanti si sente la “distanza” della Regione e dell’assessore all’Ecologia Daniela Baglieri. Oltre al silenzio assordante dell’assessore comunale Andrea Barresi.