17 Agosto 2018
I motori della Monti Iblei tra fede (S. Vito), odori e… sapori

L’attesissima competizione automobilistica ospite a Chiaramonte Gulfi, cittadina del Ragusano “dell’ Olio e dei Musei” è già sulla rampa di lancio, con l’attenta supervisione logistica e tecnica assicurata dal Team Palikè Palermo e dal Comune di Chiaramonte Gulfi, in collaborazione con la Muxaro Corse e con il gruppo dei “Cinquecentisti Chiaramontani”. Iscrizioni aperte sino a lunedì 20 agosto, si rinnova pure per quest’anno il sodalizio con i piloti provenienti dalla vicina Repubblica di Malta. Tra le novità dell’edizione 2018 il ‘gemellaggio’ con il Museo del Motorismo siciliano e della Targa Florio di Termini Imerese, l’esposizione della leggendaria Alfa Romeo 33 TT3 del 1973 (‘ex’ Facetti) ed una sfilata di prestigiosi modelli Ferrari. I festeggiamenti per il Patrono, San Vito Martire, da cornice alla gara

Batte forte, dunque, come magari raramente accaduto in passato, il cuore della 61a Salita Monti Iblei. La classica automobilistica ospite, come tradizione vuole, nella cittadina del Ragusano conosciuta in tutto il territorio nazionale per il suo aromatico Olio d’oliva “dop” e per i suggestivi Musei, è già sulla rampa di lancio, per accendere i motori nel weekend compreso tra venerdì 24 (verifiche tecniche e sportive), sabato 25 (prove ufficiali) e domenica 26 agosto (gara).

La longeva corsa in salita siciliana ha mantenuto invariata anche per quest’anno l’autorevole validità per il Tivm girone Sud, il Trofeo italiano velocità montagna promosso da AciSport (anticamera del Tricolore della specialità) del quale costituirà la 10a prova stagionale.

Si preannuncia un fine settimana denso di odori e di sapori, in una Chiaramonte Gulfi (ma lo stesso accade per i comuni del circondario) che ha già annunciato, da settimane, il “tutto esaurito” nella totalità delle sue strutture ricettive ed alberghiere a conferma di quanto la Monti Iblei sia amata dai piloti del centro-sud Italia (le iscrizioni continuano a fioccare numerose), dagli addetti ai lavori e dagli appassionati di motori non solo siciliani.