27 Gennaio 2019
La Prestigiacomo guida il blitz dei politici sulla Sea Watch

(ANSA) – La delegazione composta dai parlamentari Stefania Prestigiacomo, Riccardo Magi e Nicola Fratoianni, una mediatrice culturale, un avvocato e una psichiatra, ha lasciato la nave Sea Watch 3. “Stiamo tornando in porto, e li lasciamo qua, ancora in mare, ancora una volta”, si legge in un tweet dell’account “Mediterranea Saving Humans”.
“Sono in partenza per Siracusa e in contatto con gli operatori della Sea Watch. E’ una follia lasciare in mare persone che vanno salvate. L’Italia è altro da tutto questo”. Lo scrive su twitter Maurizio Martina, candidato alla segreteria del Pd.
“Quanto accadde durante la Shoah è infinitamente più orribile. E’ anche vero però che alla base c’è una mancanza di capacità di comprendere e di mostrare umanità. E questo non va dimenticato”. Così il ministro degli Esteri Enzo Moavero Milanesi ha risposto ad una domanda dei giornalisti se sia possibile un parallelo fra la Shoah e quanto accade con i migranti che arrivano in Europa.
Parlamentari a bordo, verifichiamo condizioni sbarco – Nicola Fratoianni, segretario nazionale di Sinistra italiana, e i parlamentari Stefania Prestigiacomo (Fi) e Riccardo Magi (+Europa) e il sindaco di Siracusa, Francesco Italia, sono a bordo della Sea Watch, che si trova a un miglio dalle coste siracusane. “Abbiamo fatto un blitz – annuncia Fratoianni – utilizzando un gommone. Con noi ci sono anche un avvocato e uno psicologo”. Alcuni migranti hanno mostrato ai politici i segni delle torture subite in Libia. (ansa). (foto Today.it)