9 Novembre 2022
  • Ne uccide più la lingua che la spada…

    di Alfio Franco Vinci Vorrei invitare quanti, detentori del quinto potere, specie se concitati cronisti in diretta radio televisiva, indulgono in errori di definizione dei soggetti coinvolti nelle circostanze che si trovano a riferire e commentare, a ricordarsi che, come vuol farsi risalire fino a Cristo, “ne uccide più la lingua che la spada”. Naufraghi […]

  • Guerra, 3 giornalisti uccisi, una trentina reporter feriti

    Non si arresta la scia di sangue che il conflitto in Ucraina si porta dietro ormai da settimane. Sin dall’inizio della guerra sono stati registrati attacchi nei confronti dei giornalisti, colpevoli di voler raccontare al mondo la verità e le atrocità commesse. Secondo quanto riporta Loudmyla Denisova, responsabile dei diritti umani al parlamento ucraino, tre […]

  • Libertà di stampa? Italia ultima in Europa

    Dal poco invidiabile 41/o posto, ultima in classifica in Europa, e con circa 20 giornalisti sotto scorta, l’Italia ha celebrato la Giornata internazionale sulla libertà di stampa, istituita nel 1993 dall’assemblea generale delle Nazioni Unite. Secondo l’ultimo rapporto di Reporter senza frontiere, in oltre 130 Paesi nel mondo l’esercizio del giornalismo “vaccino principale” contro la […]

  • Inchiesta migranti, troppi dubbi: giornalisti intercettati?

    AGI – Accertamenti sull’inchiesta di Trapani sulle ong, nell’ambito della quale sarebbero stati intercettati – secondo notizie di stampa – anche diversi giornalisti. A disporli, riferiscono fonti di via Arenula, è stata la ministra della Giustizia Marta Cartabia. Con un’interrogazione, inoltre, 20 deputati del Pd chiedono alla Guardasigilli un’ispezione alla procura trapanese “per verificare lo […]

  • Torre del Grifo: la storia non cambia, si respira un clima “inquisitorio”…

    In un clima d’attesa per la presentazione del neo tecnico rossazzurro Andrea Camplone, i giornalisti (molti giovani e alcuni senatori) sono in pole position; parlottano a voce bassa, prendono posto alla spicciolata, con taccuino in mano attendendo l’arrivo del mister. Si respira però “aria d’inquisizione”, fra contraddizioni e mezze verità, oltre che di paradossi: percepiamo […]