Toni Scilla incontra e rassicura Ernesto Abate: “Impegno serio sui Consorzi”

Incontro soddisfacente con l’assessore all’Agricoltura Toni Scilla, tenutosi questo pomeriggio (16 giugno, 2022) alle 15:20 in assessorato. Cessa dunque la protesta con lo sciopero della fame e della sete (protesta durata qualche ora) di Ernesto Abate, segretario regionale aggiunto del Sifus per i Consorzi di Bonifica

Ecco gli impegni assunti e relativa calendarizzazione per la risoluzione delle criticità:

Tavolo tecnico programmato con i massimi vertici dei Consorzi di Bonifica per giorno 23 giugno 2022 in assessorato alle ore 10, con i seguenti argomenti all’ordine del giorno:

1) Progetti per il riefficientamento delle Infrastrutture consortili, attraverso i fondi Psr per un importo complessivo di 14.000.000 di euro che permetteranno un considerevole aumento delle giornate di lavoro per il personale a tempo determinato;
2) Emendamento specifico per lo sblocco del turnover lr 9 del 15 aprile 2021;
3) Emendamento per istituire lo scorrimento delle fasce di garanzia occupazionale superiore;
– Impegno nel portare in aula entrambi gli emendamenti, non appena si apre la sessione di voto in Aula all’Ars, attraverso la calendarizzazione di un disegno di legge da portare in votazione;
– Accelerazione sull’approvazione della legge di riforma settore forestale con riapertura del turnover.

Il Sifus, in qualità di rappresentate sindacale dei lavoratori si ritiene soddisfatto nella misura in cui sono stati rappresentati gli impegni assunti e pertanto, cessano i motivi per continuare lo sciopero della fame e della sete.

Resteremo fiduciosi e vigili, affinché i timori degli agricoltori possano rientrare, per il ripristino della funzionalità del servizio irriguo all’utenza consortile.

Segr Reg Sifus Consorzi di Bonifica Ernesto Abate