Zoetis a Catania, ecosostenibilità e nuove tecnologie

E’ stato presentato il nuovo investimento che unisce sviluppo delle tecnologie produttive e principi dell’ecosostenibilità. Durante il dibattito-evento con la partecipazione di autorevoli protagonisti che si è svolto nella sede di Zoetis (nella zona industriale di Catania) è stato presentato il nuovo investimento che unisce sviluppo delle tecnologie produttive e principi dell’ecosostenibilità. Sono stati inaugurati il nuovo impianto di Trigenerazione ed il Parco Fotovoltaico installati nel sito produttivo della Zoetis , multinazionale americana leader mondiale nel settore della farmaceutica veterinaria, molto attenta all’innovazione tecnologica ed ai temi dell’economia ecocompatibile. Il dibattito è stato introdotto dal Dottor Vincenzo Iudicelli Orrigo – site Leader e legale rappresentante della società- ed è stato moderato dal giornalista Salvo Fallica.

Lo stabilimento di Catania incide sulle vendite per un miliardo di dollari

Sono emerse news rilevanti per il territorio etneo e siciliano, con una proiezione nazionale ed internazionale. Zoetis a Catania ha uno stabilimento produttivo di eccellenza. Come ha affermato durante il dibattito, Vincenzo Iudicelli Orrigo: “Lo stabilimento di Catania incide sulle vendite di Zoetis nel mondo per un miliardo di dollari. Nello stabilimento di Catania, che si estende per 78 mila metri quadrati lavorano 150 persone, tutte qualificate. Zoetis punta molto su Catania. E lo dimostra in maniera palese anche il nuovo investimento”. Iudicelli in merito al nuovo investimento ha aggiunto:“Si tratta del primo step di un più ambizioso piano di sostenibilità ambientale che permetterà al sito, da sempre attento alle tematiche ambientali, di raggiungere l’obiettivo di Carbon Neutral (zero emissioni nette di carbonio) entro il 2030”.

Il dibattito è stata l’occasione anche per un confronto con il territorio. Erano presenti esponenti istituzionali, del mondo imprenditoriale, culturale e sociale. Ne è nata una riflessione sui temi dello sviluppo economico dei territori e degli aspetti etico-sociali. Sviluppo ed ecosostenibilità. Il nuovo impianto fa parte di un progetto più ampio che prevede un nuovo importante investimento, volto a potenziare la capacità produttiva con la nuova produzione di  “Doramectina” che renderà il sito di Catania Zoetis ancora più competitivo a livello internazionale. L’impianto di trigenerazione permetterà allo stabilimento catanese di produrre in maniera autonoma la propria energia, ed in totale rispetto dei principi dell’ecosostenibilità. Con l’impianto di trigenerazione, il sito sarà, dunque, in grado di autoprodurre contemporaneamente energia elettrica, termica e frigorifera a fronte del consumo di una singola risorsa, il gas naturale.

L’impianto fotovoltaico, di circa 1 MWp, è costituito da 2.500 pannelli e sarà capace di produrre circa 1.600 MWh/anno di energia rinnovabile.

Natalia Matas, GEHS Senior Manager, EMEA, ha ringraziato il management ed i dipendenti dello stabilimento di Catania per il lavoro molto positivo che svolgono ed ha affermato:“Raggiungere l’obiettivo di carbon-neutral entro il 2030 in tutti i siti Zoetis nel mondo, utilizzare le fonti energetiche rinnovabili, ridurre i consumi energetici del 5% entro il 2025, e ridurre le emissioni attraverso misure variegate di intervento, avviare politiche di riduzione di emissioni nel trasporto casa lavoro, sono questi gli obiettivi assegnati ai manager di Zoetis nell’ottica di una filosofia aziendale che unisce sviluppo innovativo e rispetto dell’ambiente.”

L’evento si è mosso nell’ambito dell’impostazione filosofico-metodologica di Zoetis, ben espressa da Todd O’Donnell, Vice President API / MFA & Nutrition Platform e Vice President Global Operational Excellence (MBB): “Zoetis ha deciso di investire ancora una volta nello stabilimento di Catania. Le maestranze, i tecnici e il management dello stabilimento di Catania hanno dimostrato alla casa madre di possedere competenze professionali e umane in grado di affrontare le sfide del mercato con professionalità ed etica. La sostenibilità ambientale, la razionalizzazione dell’uso delle risorse naturali, la riduzione della produzione di rifiuti, il rispetto delle persone e della comunità in cui opera Zoetis sono al centro del nostro impegno per costruire un futuro più sano per tutti”.

Catania come luogo di eccellenza, grazie anche alle risorse umane. Come emerge chiaramente dal messaggio di Antonello Biriaco -Presidente Confindustria Catania- : “Un nuovo, importante investimento di Zoetis che conferma la rilevanza strategica del sito catanese della multinazionale leader della farmaceutica veterinaria nel mondo. Sostenibilità, innovazione, alte competenze del capitale umano, hanno consentito all’azienda di diventare per il nostro territorio un modello virtuoso al quale fare riferimento. Oggi più che mai, istituzioni, governance politica e forze sociali devono unirsi nello sforzo comune di creare un ambiente favorevole allo sviluppo per consentire alle nostre imprese eccellenti di mantenere i propri siti produttivi e generare nuovi investimenti”.

Zoetis, una filiera virtuosa per fare rete sul Territorio

Il dibattito è stato concluso dalla dottoressa Licia Sciacca, Consigliere di Amministrazione, che nel ringraziare le istituzioni presenti, le imprese, Confindustria, i colleghi e le loro famiglie ha espresso la dimensione etica che ha pervaso l’evento: “Sapere, conoscenza, sviluppo tecnologico ed amore per l’ambiente. Noi crediamo che la ricchezza di un’azienda, il suo know how, la cultura della legalità, il rispetto delle persone, il rispetto delle condizioni di lavoro e della sicurezza, vada condiviso con la comunità nella quale operiamo. Il nostro obiettivo ambizioso, fortemente condiviso con Confindustria, è infatti, quello di costruire una filiera virtuosa mettendo insieme i soggetti pubblici e privati per fare rete”.

Molto partecipato anche il momento dell’inaugurazione del nuovo impianto di Trigenerazione e del Parco Fotovoltaico.